Riparazione di accendini di tutte le marche

Riparazioni accendini di tutte le marche: Dupont, Cartier, Dunhill, Ronson, Zippo. Ricostruzioni e riparazione di bocchini per pipe, restauri, pulizia e revisioni complete di pipe storiche, da collezione e di pregio. Da 50 anni siamo il punto di riferimento per gli appassionati e collezionisti di tutta Italia.

Vedi i servizi

Accendini Cartier degli anni '80-'90

Sostituzione molla del coperchio, sostituzione del disco rotella gratta pietrina, sostituzione dei mini cuscinetti del meccanismo di apertura, sostituzione della leva in acciaio alza fiamma, sostituzione del tubo conduttore pietrina, sostituzione del serbatoio completo di valvola di ricarica e del bruciatore del gas, lucidatura di ogni parte visiva esterna e interna, rimozione pietrina incastrata nel conduttore.

Richiesta informazioni per riparazione accendini Cartier

Accendini Dunhill degli anni '70

Sostituzione della valvola bruciatrice "bruciatore fiamma", sostituzione della regolazione completa situata sotto l'accendino in angolo, sostituzione della valvola di ricarica, sostituzione della rotella gratta pietrina, sostituzione del listello portapietrina, lucidatura di ogni parte. Nei casi dove l'accendino perde abbondantemente bisogna provvedere alla saldatura interna della cassa. E' un'operazione che richiede ore di lavora e lunga esperienza, perché non si dovrà notare la saldatura in esterno dell'accendino.

Richiesta informazioni per riparazione accendiniDunhill

Accendini S.T.Dupont

Sostituzione di ogni parte mobile del bruciatore, sostituzione completa della regolazione, sostituzione della valvola di ricarica, sostituzione della micro meccanica per correggere gli eventuali guasti concernenti la perfetta chiusura del coperchio, sostituzione della rotella gratta pietrina, lucidatura di parti interne ed esterne.

Richiesta informazioni per riparazione accendini S.T. Dupont

Accendini Ronson Premier Vera Flame

Sostituzione del bruciatore, sostituzione rotella grattapietra, sostituzione coprifiamma, sostituzione pulsante, sostituzione valvola di carica, sostituzione molla pulsante. Tutte le sostituzioni vengono effettuate con pezzi originali.

Richiesta informazioni per riparazione accendini Ronson

Accendini Colibri anni '80

Sostituzione del bruciatore, sostituzione della regolazione, sostituzione della rotella grattapietrina, sostituzione pulsante molla pulsante, sostituzione del serbatoio completo.

Richiesta informazioni per riparazione accendini Colibrì

Accendini John Sterling

Sostituzione del bruciatore, sostituzione della regolazione, sostituzione del listello, sostituzione della rotella, lucidatura di ogni parte.

Richiesta informazioni per riparazione accendini John Sterling

Contattateci per informazioni

Non esitate a contattarci per qualsiasi informazione, curiosità o richiesta di preventivo. Siamo sempre disponibili ai seguenti recapiti telefonici:

Numero Verde 800 589 155
Cellulare (+39) 347 8256144
monitor

Approccio: come lavoriamo

La Casa dell’Accedino nasce nel 1960 a La Spezia come tabaccheria specializzata in articoli e accessori per fumatori. Dal principio si distingue per le scelte del suo titolare volte ad offrire ai propri clienti, non solo la vendita di accendini e pipe dei marchi più prestigiosi, bensì per un’accurata ed eccellente assistenza tecnica per la riparazione, il restauro e la revisione di Dupont, Cartier, Dunhill, Ronson e di tutti i più noti marchi.

Controllo

Riparazione

arrow
arrow

Soddisfazione Cliente

Gabriele Smerieri: come una grande passione diventa un’eccellenza italiana

Nell’era del consumismo, dove gli oggetti passano velocemente di moda ed il loro valore è effimero, vogliamo raccontare l’avventura, lunga più di 50 anni, di un uomo che si è dedicato invece alla cura di oggetti preziosi... gli accendini delle marche più prestigiose.
Gabriele Smerieri, questo è il suo nome, ha deciso di dedicarci un po’ del suo tempo per raccontarci di questa sua passione e, già dalla sua voce, si capisce con quanto entusiasmo si è dedicato al suo lavoro, riuscendo a ridare nuova vita a quegli oggetti che raccontano tante storie. La curiosità per gli accendini nasce nel 1960 quando la sua famiglia acquista una tabaccheria a La Spezia. Il poco più che ventenne Gabriele comincia a dilettarsi con le riparazioni degli accendini in vendita nel suo negozio. La prima grande soddisfazione gli arriva, come spesso accade, grazie ad un incontro fortuito con alcuni ingegneri che lavoravano in una vicina fabbrica d’armi e che frequentavano il suo stesso corso d’inglese. La fabbrica in questione aveva ottenuto un lavoro molto importante commissionato dalla NASA. Si trattava di costruire delle valvole a gas per un satellite.Qualcosa però nel grande progetto non funzionava e uno degli ingegneri, con cui Gabriele aveva stretto amicizia, pensò di chiedere a chi di valvole (anche se di accendini) se ne intendeva. Il giovane mago degli accendini accettò ben volentieri questa sfida. «Che emozione! Mi portarono in una stanza enorme dove su tutta una parete era affisso il disegno della valvola a gas che stavano progettando. Quando la vidi in 30 secondi individuai il problema». Quanto entusiasmo e soddisfazione per un giovane che, un po’ per intuito e un po’ per esperienza acquisita sul campo, riuscì a superare un team di importanti ingegneri. Rimasero tutti estasiati e chiesero subito come avrebbero potuto sdebitarsi. Gabriele non volle denaro, ma chiese solo un bel pezzo di gomma sottilissima che lo aveva colpito durante la visita nella fabbrica. Era un materiale molto particolare e all’avanguardia, studiato per essere utilizzato nell’ambito industriale. La gomma fu la grande fortuna per il suo lavoro di riparazione degli accendini; infatti era ottima per essere utilizzata come guarnizione. «L’ho usata anche 5 minuti fa e penso che mi durerà per altri 200 anni», così Gabriele ci dice al telefono della gomma che ancora oggi usa per le riparazioni, quella stessa donatagli più di 50 anni fa. Dopo qualche anno si presentò un’altro fatto straordinario che contribuì a fare di Gabriele un grande esperto nel campo. Purtroppo però l’occasione fu la conseguenza di un fatto molto grave, l’alluvione che colpì Firenze nel 1966. In quei giorni molti negozi subirono danni ingenti e tra questi anche una bellissima tabaccheria del centro che vendeva articoli per fumatori molto ricercati. Il collegamento tra Firenze e Gabriele fu un vicino di casa, studente squattrinato di architettura, che si era trasferito da La Spezia nel capoluogo toscano.

La tabaccheria in questione venne invasa dal fango e molti accendini furono danneggiati. Il giovane studente propose quindi al sig. Bonzi, titolare della rivendita, di dare al suo amico gli accendini da riparare. Gabriele sentì subito il peso di una grande responsabilità, ma decise di accettare la sfida. Il suo grande talento non lo tradì e in due anni riparò tutti e 300 gli accendini. «Vi confesso che avevo una gran paura di sbagliare, ma trascorsi quei due anni ero divenuto esperto e il mio amico, che fece da intermediario, poté pagarsi gli studi. Fu anche una grandissima esperienza umana, quando riparai l’ultimo accendino e ci salutammo con il sig. Bonzi ci fu tanta commozione»... così Gabriele ricorda ancora quell’esperienza e quegli anni. Al termine di questo periodo di collaborazione con il sig. Bonzi la tabaccheria di famiglia divenne anche laboratorio di riparazione degli accendini finché nel negozio non rimase solo l’attività della «Casa dell’accendino», che ancora oggi offre alla sua clientela un’eccellente assistenza tecnica per la revisione, riparazione e restauro degli accendini di tutti i più noti marchi presenti sul mercato. L’esperto degli accendini svolge il suo lavoro da solo perché non è facile istruire altre persone, tutto quello che impara avviene grazie all’esperienza acquisita sul campo giorno dopo giorno. Sono moltissime le persone che chiedono il suo intervento, persone normali o collezionisti amanti di questi piccoli oggetti che desiderano siano conservati bene. Alcuni di questi sono oggetti preziosi e diventano via via sempre più rari, considerando anche il fatto che alcune marche ne hanno addirittura smesso la produzione. L’accendino che arriva nelle mani di Gabriele torna veramente a nuova vita perché nel magazzino della «Casa dell’accendino» si trova un piccolo tesoro; infatti tutte le riparazioni vengono fatte con pezzi originali, ancora imballati, anche degli anni ’70. [...]

La Voce del Tabaccaio 28.2012

Scarica articolo integrale in versione PDF

monitor